Pubblicato da: daniela | aprile 6, 2008

Quando il cibo diventa fobia

Quando il cibo diventa un pensiero fisso, la preoccupazione maggiore di ogni giornata, una fobia che rovina la vita, si parla di disturbi del comportamento alimentare. A soffrirne nella nostra provincia è il 3% della popolazione, il 5-6% a livello nazionale. Ma quasi il 40% delle ragazze reggiane tra i 16 e i 18 anni confessa di avere un rapporto di odio nei confronti del cibo, un vero e proprio disagio. Il dottor Umberto Nizzoli, psicologo e responsabile del centro per la cura dei Disturbi del Comportamento Alimentare dell’Ausl di Reggio, ha pensato a un manuale, utile a operatori, insegnanti e genitori che si trovano a contatto con giovani che soffrono di questi problemi. Innanzitutto si devono distinguere i diversi tipi di disturbi: l’anoressia, meno frequente ma più devastante, la bulimia, l’obesità e comportamenti che rientrano sotto il nome di ‘Binge eating’, letteralmente alimentazione incontrollata. Se le giovani donne occidentali sono le più colpite da questi disturbi, gli uomini non ne sono immuni. I sintomi del disagio sono molteplici: preoccupazione eccessiva per tutto ciò che riguarda il cibo, mangiare di nascosto e vomitare, irritabilità durante i pasti sono solo alcuni. Nascondere il problema però può solo peggiorare la situazione.

fonte: www.telereggio.it

Annunci

Responses

  1. http://www.rtsi.ch/trasm/falo/welcome.cfm?idg=0&ids=963&idc=17285


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: